I cani, proprio come i bambini, hanno bisogno di giochi che li stimoli ed eviti loro anche di annoiarsi. Tra le varie tipologie di giochi a disposizione ci sono anche i giochi sonori per cani che arrivano a stimolare da vari punti di vista il cucciolo rivelandosi qualcosa che va oltre il semplice divertimento.

Perché i cani hanno bisogno di giochi?

Inultile nascondersi la fondamentale utilità: distrarre il cane è fondamentale, soprattutto quando si manca da casa per molte ore.

Quando si è fuori casa per molte ore si potrebbe rientrare trovandosi avanti una bella sorpresa: vasi rotti, scarpe rosicchiate come anche sedie e o porte graffiate e via dicendo. Spesso si tende a colpevolizzare il cane, ma siamo sicuri si tratti del solo colpevole della situazione?

Il cane solo può annoiarsi o addirittura essere impaurito e finisce per utilizzare come gioco degli oggetti appartenenti al padrone che, soprattutto, ne conservano l'odore.

Ecco perché oltre che acquistare giochi per l'aria aperta come giochi agility o giochi da riporto, è bene dotarsi anche di giochi da casa come giochi da rosicchiare (non consigliatissimi i peluches che potrebbero essere strappati e ingurgidati) o giochi sonori per cani.

Giochi sonori per cani: stimolare l'udito 

I giochi sonori per cani sono una tipologia di giochi che può essere molto utile per l'addestramento e lo stimolo del cucciolo. 

Anche se molti padroni non li acquistano con molta voglia (il rumore continuo non è di certo qualcosa che tutti si augurano), i giochi sonori per cani regalano numerosi pregi per la crescita del cane.

I giochi per cani che suonano sicuramente incuriosiscono molto i cuccioli, ma hanno anche un'altra funzione importante: lo stimolo uditivo.

Anche se molti dei giochi in commercio puntano allo stimolo visivo e al movimento, anche l'udito ha la sua importanza ed è bene prenderlo sempre in considerazione.

In fondo anche l'udito è un ottimo mezzo di addestramento: un rumore ripetuto per un determinato richiamo potrà essere utilizzato come comando se il cane viene abituato, esattamente come un ordine a parole o un gesto (importantissimo soprattutto in cani con problemi di vista).

Naturalmente lo stimolo non deve avvenire solo attraverso giochi sonori per cani... ma è bene utilizzare sempre la propria voce: la tonalità della voce è in fin dei conti un mezzo di comunicazione importantissimo.

 

- -


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso