Come addestrare un gatto

La domanda ormai sorge spontanea: si può addestrare un gatto oppure no?

Basandosi sulla contrapposizione classica è vero che il cane è più adatto all'addestramento mentre il gatto è uno spirito libero non adatto a rispettare regole?

Il punto è che in ogni ambito dell'esistenza la realtà non è solo bianca o nera... ci sono anche 50... o più... sfumature di grigio. Insomma anche il gatto può imparare a comportarsi secondo regole anche se nell'apprendimento hanno propri stili e non si possono usare le tecniche usate invece per i cani.

Addestrare un gatto: la punizione non è la miglior via

Cominciamo da un assunto base: per addestrare un gatto la punizione serve poco, molto meglio un premio.

In realtà è la stessa tecnica che funziona per i bambini: chi ha figli lo sapra. Spesso punire serve poco, meglio insegnare delle regole secondo un sistema di premi a conquista.

Se un gatto graffia i mobili con le unghie, sta assecondando un comportamento naturale che, purtroppo, non ha possibilità di fare all'aperto contro gli alberi.

Perché punirlo per qualcosa che per lui è solo un istinto di nascita? Meglio dargli delle alternative che costituiscano nuove abitudini: comprate un tiragraffi e premiatelo ogni volta che lo utilizza. 

Capirà molto presto che quello è il luogo votato per quel comportamento e smetterà di utilizzare i mobili come base per farsi le unghie.

Potrebbe interessarvi anche il nostro post: Come curare le unghie del gatto

Addestrare un gatto: l'utilità del  nome

Nell'addestrare un gatto è molto utile che il micio conosca e reagisca al proprio nome. Soprattutto se il gatto entra in casa da cucciolo, il lavoro può essere più semplice. La cosa sarà più difficoltosa con un gatto cresciuto, ma di certo non impossibile.

Chiamatelo con costanza ed evitate, soprattuto nomignoli e abbreviazioni che non farebbero capire al gatto la specificitò del suo nome.

Addestrare un gatto: la necessità della lettiera

L'utilizzo della lettiera è uno dei comportamenti necessari per la convivenza con un gatto ed uno dei punti base nell'addestrare un gatto.

Costanza e pazienza sono sempre necessari. Posizionate la lettiera in un posto tranquillo e molto privato senza cambiarlo più (decidete da subito il posto migliore in casa e non modificate la scelta). Se il gatto è piccolo non puntate ad una lettiera troppo alta: i bordi potrebbero essere un impedimento.

Approfondite l'argomento nel nostro post:Come educare il gatto alla lettiera

Il gatto è un animale che tiene alla propria igiene e con piccoli accorgimenti non sarà complicato aiutarlo a capire come comportarsi. Anche una lettiera pulita è un ottimo premio in fin dei conti!

 

 

curare le unghie del gatto

Curare le unghie del gatto è necessario per mantenere buoni rapporti di convivenza... in fin dei conti le unghie del gatto sono quelle che presentano belle opere d'arte picassiane sui mobili, o che riducono a brandelli un divano... peggio ancora, fanno righe indecenti sui divani in pelle o strappano tende.

Quando e quanto deve mangiare un gatto

Mentre per l'alimentazione del cane sembra essere più facile e veloce trovare informazioni adeguate, documentarsi sull'alimentazione del gatto significa avere molte informazini generiche sparse. Per questo abbiamo deciso di creare un documento che raccolga ogni informazione su quando e quanto deve mangiare un gatto.

Arricchimento ambientale per un gatto

Quando si sente parlare di arricchimento ambientale per un gatto si pensa a qualcosa di estremamente complesso o anche inutile. In relatà non ci si rende conto che un gatto in genere vive in un ambiente ricco di stimoli sensoriali e rinchiuderlo in un ambiente sterile non rende la sua vita interessante o attiva.

Cosa è l'arricchimento ambientale per un gatto

Per arricchimento ambientale per un gatto intendiamo l'inserimento, nell'ambiente casalingo in cui teniamo il micio, di elementi stimolanti che ne possano migliorare l'esistenza oltre ad aiutarci all'educazione del gatto.

Anche i semplici giochi fanno parte di questo processo, ma da soli non bastano di certo.

Tipologie di arricchimento ambientale per un gatto

I modi per procedere all'arricchimento ambientale per un gatto sono diversi, anche perche ci sono diverse tipologie di arricchimento ambientale a seconda dell'animale e della specie.

1. Arricchimento naturale

In questo caso parliamo di elementi che permettono agli animali di mantenere comportamenti assolutamente spontanei e frequenti in natura... come succede quando l'animale insegue una pallina o una luce.

2. Arricchimento nutrizionale

Qui parliamo di qualcosa sicuramente interessante. Dare cibo non deve essere una mera azione di riempimento della ciotola. In natura gli animali cacciano e anche la pappa giornaliera potrebbe essere una sorta di caccia al tesoro.

Numerosi giochi per gatti hanno questo scopo ed il pasto puo' diventare estremamente stimolante.

3. Arricchimento sociale

Fin da subito va stimolata l'interazione con altri simili. Se il gatto viene isolato dal mondo diventera solo un animale con problemi incapace di porsi avanti ai suoi simili.

4. Arricchimento sensoriale

In natura il gato e sottoposto a stimoli sensoriali continui e cosi dovrebbe essere anche in casa.

Un esempio semplice e alla portata di tutti potrebbe essere un arricchimento ambientale per il gatto attraverso la coltivazione dell'erba gatta.

Provare per credere

Gia provvedete a queste necessita? Nonostante sembri un percorso complesso da intraprendere, l'arricchimento ambientale per il gatto puo comporsi di piccoli accorgimenti giornalieri piuttosto semplici da mettere in pratica per stimolare il proprio animale.

Fate una prova e fateci sapere.

 

 

-

Come trasportare i gatti in auto

Si avvicina il periodo delle vacanze e diventa frequente il "problema" del portare con sé il proprio animale domestico. In realtà  non si tratta di un vero problema ma solo di una abitudine a viaggiare insieme sia vostra che loro e, anche se sembrano meno portati dei cani anche i felini possono unirsi al viaggio quindi è bene sapere come trasportare i gatti in auto.

Il gatto è un animale particolarmente territoriale e spesso le sue scorribande e lo spirito d'avventura, si limitano alla casa, al giardino o ai dintorni del palazzo dove vive. Questo non significa che non possiate portarlo con voi, ma semplicemente che dovrete rispettare alcune regole.

cuccia per gatti

Se il vostro gatto ha deciso di usufruire della vostra poltrona preferita per i suoi pisolini e non sapete come convincerlo a desistere, l'unica alternativa è regalargli una cuccia per gatti veramente invitante a cui non potrà dire di no. Naturalmente potete andare in negozio e acquistarne una di vostro gradimento, ma una alternativa molto carina potrebbe essere quella di provare a costruirla con le vostre mani.