leptospirosi cani, cani e gatti, cani

Infezioni batteriche nei cani: la leptospirosi

Tra le infezioni batteriche nei cani la Leptospirosi è una delle più conosciiute e temute. Vediamo di cosa si tratta e come riconoscerla.

La leptospirosi è una delle più temute infezioni batteriche nei cani. I batteri in questione sono gli spirocheti: dei batteri a forma di cavatappi che si infiltrano nel sistema scavando nella pelle. Le leptospire si diffondono in tutto il corpo, riproducendosi nel fegato, nei reni, nel sistema nervoso centrale, negli occhi e nel sistema riproduttivo. 

Subito dopo l’infezione iniziale, si sviluppano febbre e infezione batterica del sangue, ma questi sintomi si risolvono presto con l’aumento reattivo degli anticorpi, che liberano le spirochete dalla maggior parte del sistema. 

La misura in cui questo batterio colpisce gli organi dipenderà dal sistema immunitario del cane e dalla sua capacità di sradicare completamente l’infezione. Anche in questo caso, comunque, gli spirociti di Leptospira possono rimanere nei reni, riprodursi lì e infettare l’urina. 

L’infezione del fegato o dei reni può essere fatale per gli animali se progredisce senza essere curata, causando gravi danni a questi organi. Gli animali più giovani con sistemi immunitari meno sviluppati sono al più alto rischio di gravi complicanze.

Il batterio della Leptospirosi è zoonotico, il che significa che può essere trasmesso agli esseri umani e ad altri animali. I bambini sono più a rischio di acquisire i batteri da un animale domestico infetto.

Sintomi e tipi di Leptospirosi nei cani

Quali sono i sintomi più frequenti che possono avvisarci dell’infezioni batterica del cane che sfocerà nella Leptospirosi? Ecco un nutrito elenco di sintomi da tenere sotto controllo:

  • Febbre improvvisa
  • Muscoli doloranti, riluttanza a muoversi
  • Rigidità nei muscoli, nelle gambe, nell’andatura rigida
  • Tremolio
  • Debolezza
  • Depressione
  • Mancanza di appetito
  • Aumento della sete e della minzione, possono essere indicativi di insufficienza renale cronica, progredendo all’incapacità di urinare
  • Rapida disidratazione
  • Vomito, possibilmente con sangue
  • Diarrea – con o senza sangue nelle feci
  • Perdite vaginali sanguinanti
  • Gengive macchiate di rosso scuro ( petecchie )
  • Pelle gialla e / o bianco degli occhi – sintomi anemici
  • Tosse spontanea
  • Difficoltà a respirare, respiro veloce, polso irregolare
  • Naso che cola
  • Gonfiore della mucosa
  • Lieve gonfiore dei linfonodi

Cosa provoca la leptospirosi nei cani?

L’ infezione da spirocheta della Leptospira si verifica principalmente in ambienti subtropicali, tropicali e umidi. 

Leptospira spirochetesono sono più diffusi nelle zone paludose e fangose ​​che hanno acque superficiali stagnanti e sono frequentate dalla fauna selvatica. 

Anche i pascoli pesantemente irrigati sono fonti comuni di infezione. 

I cani entrano tipicamente in contatto con i batteri della leptospirosi in acqua, suolo o fango infetti, mentre nuotano, passano attraverso, o bevono acqua contaminata, o vengono a contatto con l’urina di un animale infetto. 

Quest’ultimo metodo di contatto potrebbe aver luogo in natura. I cani da caccia e sportivi, i cani che vivono vicino alle aree boschive e i cani che vivono nelle fattorie o nelle vicinanze sono a maggior rischio di contrarre questo batterio. Inoltre a maggior rischio sono i cani che hanno trascorso del tempo in un canile.

Come diagnosticare le laptospirosi nei cani?

Poiché la leptospirosi è una malattia zoonotica, il veterinario sarà particolarmente prudente quando maneggerà il vostro animale domestico e vi consiglierà caldamente di fare lo stesso. 

I guanti protettivi in ​​lattice devono essere sempre indossati e tutti i fluidi corporei dovranno essere trattati come materiale biologicamente pericoloso. Urina, sperma, scarico post-aborto, vomito e qualsiasi liquido che lascia il corpo dovrà essere maneggiato con estrema cautela.

Dovrete fornire una cronologia approfondita della salute del tuo cane, inclusa una storia di precedenti di sintomi, attività recenti e possibili incidenti che potrebbero aver causato questa condizione. La storia che fornirete potrà dare al veterinario indizi su quale fase dell’infezione sta vivendo il cane e su quali organi sono maggiormente colpiti.

Il veterinario ordinerà un profilo ematico chimico, un esame emocromocitometrico completo, un’analisi delle urine, un esame degli elettroliti e un test delle urine degli anticorpi fluorescenti

Saranno inoltre ordinate le urine e le emocolture per esaminare la prevalenza dei batteri. 

Verrà anche eseguito un test di agglutinazione al microscopio per misurare la risposta immunitaria del corpo all’infezione, misurando la presenza di anticorpi nel sangue. 

Ciò contribuirà a identificare definitivamente la spirochete di leptospira e il livello di infezione sistemica .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *