Come far andare d’accordo cani e gatti: 7 trucchi

Di solito, quando si parla di cani e gatti si finisce su due argomenti: quando non si discute della superiorità intellettuale di uno o l’altro, li si equipara a nemici mortali. Questo stereotipo è difficile da eliminare, ma, per i padroni di entrambi sappiate che si può tranquillamente capire come far andare d’accordo cani e gatti.

In genere, i gatti sono visti come distanti e probabilmente più indipendenti, mentre i cani sono socievoli e territoriali, Ciò non significa, tuttavia, che non possano condividere lo stesso spazio: avranno solo bisogno del tuo aiuto.

Se gatti e cani vengono allevati insieme in un ambiente positivo, amorevole e incoraggiante, diventeranno amici o almeno, si tollerreranno a vicenda, la guerra non è un presupposto obbligatorio.

7 trucchi per far andare d’accordo cani e gatti

1. Non considerare la razza ma la personalità

Non ragionate in termini di razza e tenete invece conto delle personalità di cane e gatto e dei loro livelli di energia. Se un cane è aggressivo e territoriale non sarà ad esempio adatto a una famiglia con un gatto scherzoso e giocherellone.

Al contrario, un cane anziano potrebbe odiare condividere il suo spazio con un gatto turbolento.

Se stai adottando un animale domestico, chiedi ai suoi precedenti proprietari o al rifugio se è vissuto già con altri animali prima e che tipo di rapporto aveva.

2- Allena il tuo cane

Per prima cosa insegna al tuo cane come controllare i suoi impulsi: se ha un impeto di furia quando vede un biscotto cadere dall’altro lato della stanza o si agita nel vedere un giocattolo cadere a terra, avrà impulsi “agitati” anche nel vedere un gatto passare sbucare all’improvviso.

Addestrare il cane a rimanere fermo e a non farsi prendere da impulsi improvvisi è un buon modo per non farsi sorprendere dal gatto… oltre che un buon principio di educazione generale che vi aiuterà anche fuori casa.

3- Creare il territorio del gatto

Il gatto ha bisogno del proprio ambiente protetto e questo deve essere assolutamente off-limits per il cane e questo è un buon modo di organizzare la vita dei pets e far andare d’accordo cani e gatti.

Se si crede di non avere abbastanza spazio in casa considerate anche di sfruttare il vostro appartamento in senso verticale: i felini adorano arrampicarsi e dei rifugi verticali daranno loro spazi privati da quelli condivisi con il cane.

Ricordate anche di insegnare al cane a stare lontano dalla lettiera del gatto: i gatti vogliono stare tranquilli durante i loro bisogni, e, oltre questo, si eviteranno parassiti intestinali al cane.

4- Stimolare continuamente il cane per convogliare l’attenzione

Tra i principali metodi per far andare d’accordo cani e gatti c’è quello di stimolare e far giocare in modo adeguato il cane, lasciare in giro giochi interessanti. Il cane sarà sempre attratto da altre attività e darà meno considerazione alla lotta con l’altro abitante di casa.

5- Farli annusare a vicenda

Prima di entrare in contatto è bene provvedere alle prime presentazioni. Sfruttate l’olfatto degli animali: fate annusare le cucce e gli ambienti di entrambi in modo da iniziare un rapporto reciproco di conoscenza prima ancora di vedersi.

6- Primo incontro a cena

Sia cani che gatti sono golosi e il momento della “pappa” è un momento fondamentale della giornata.

Sfruttare questo momento per fare le prime presentazioni può essere una buona scelta.

Tenete comunque cane e gatto ai lati opposti della stanza e, se il cane è molto agitato tenerlo al guinzaglio. I due non si vedranno ma si sentiranno e assoceranno l’odore al momento del cibo. Ripetendo questa operazione per più giorni i due impareranno ad accettare la presenza dell’altro senza avere reazioni.

7- Tenere separate le “proprietà”

Il cane e il gatto tendono ad essere protettivi con i loro averi: cibo, giochi, cuccia… per questo è bene, almeno inizialmente (quando non c’è ancora confidenza) fare in modo che gli uni non si impossessino degli oggetti degli altri.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *