Cani e botti di Capodanno: guida di sopravvivenza

Lo so… vi state già preparando ai festeggiamenti di fine anno, ma guardate bene il vostro amico a quattro zampe perché lui invece si sta preparando psicologicamente a superare un momento di terrore: Cani e botti di Capodanno non saranno mai due termini conciliabili.

Il cane è un udito molto sviluppato e già un piccolo petardo a distanza ravvicinata può provocare un fastidio considerevole e far scatenare il panico. Immaginate cosa può succedere la notte del 31 dicembre quando il mondo interno sembrerà esplodere!

Al momento dei fuochi d’artificio il cane può sembrare indifferente, tremare o avere una vera reazione di fuga nel qual caso lo vedrete vagare per ogni angolo di casa e giardino cercando una via d’uscita dall’incubo che sta vivendo. Nei casi più gravi può distruggere tutto ciò che si trova vicino, fare bisogni ovunque, vomitare, sbavare e via dicendo.

Cani e botti di Capodanno: le misure di sopravvivenza

La cosa migliore che potete fare è trovare una stanza sicura. Scegliete quindi la camera che meglio assorbe i rumori dove far rifugiare il vostro cane. Abbassate le tapparelle accendete la tv o anche un po’ di musica.

Tutto servirà a coprire gli scoppi dell’ora di punta.

Altra misura di prevenzione può essere anche prevenire problemi tenendolo attivo nel pomeriggio/sera del 31: una lunga passeggiata, tantissime corse dietro alla palla, e via dicendo, potrebbero stancarlo e renderlo distratto nel momento dei fuochi… chi si concentra sul riposo da meno attenzione ai suoni circostanti.

E’ ovvio che il cane non deve essere lasciato solo su balconi e terrazzi, nè tantomeno in giardino. Sotto effetto della paura potrebbe arrivare a lanciarsi nel vuoto, nel migliore dei casi distruggerà le tapparelle e si farà male comunque oppure scapperà scavalcando recinzioni che possono sembrarvi insormontabili.

In caso il cane abbia presentato forti attacchi di panico in passato può essere buona cosa rivolgersi al veterinario per una terapia calmante.

Cani e botti di Capodanno: educare bambini e ragazzi

Spesso i petardi arrivano a casa per il piacere di bambini e ragazzi, ma spesso nessuno spiega a questi quali problemi potrebbero scatenare.

Si deve spiegare ai pargoli che cani e botti di Capodanno non vanno d’accordo e un gioco può diventare un incubo per il quattro zampe.

Insegnategli a non far esplodere i petardi vicino al cane e, soprattutto, a non tirare petardi verso i cancelli dei vicini dove un cane potrebbe non solo farsi prendere dalla paura, ma anche sviluppare comportamenti aggressivi con qualunque individuo si avvicini a casa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *