Il Labrador è senza dubbio un cane particolare, e qui ve lo devo dire per esperienza. E' un cane sicuramente adatto al contesto familiare, ad un rapporto con dei bambini, ma è anche vero che necessità di molte attenzioni per evitare di frustrare un eterno cucciolo dalla stazza da cane taglia XL.

Non pensate di prendere un Labrador e confinarlo in giardino. Potreste essere tentate perché essendo grande pensate che stia meglio all'aria aperta, ma non è così: più voi lo manderete fuori più ve lo ritrovere di fronte alle finestre con aria implorante.

In più è necessario farlo sfogare con molta attività fisica per evitare che diventi un terremoto in casa, ma anche per evitare che prenda peso eccessivo.

Il Labrador e la sua energia da vendere

Non c'è dubbio che io sia stata particolarmente fortunata ed il mio Mambo non ha mai fatto danni in casa. In realtà il Labrador è un cane dall'energia in eccesso che necessità molta attività fisica.

Dovete portarlo a passeggiare, ma non solo: è indispensabile farlo correre, giocare, ed  esplorare.

Se non farete ciò, nella maggior parte dei casi, vi ritroverete degli elefanti in casa che non concepiscono di essere diventati bestioline di 40 kg nonostante passino gli anni.

Il gioco deve essere relegato all'aria aperta in modo che il cane associ l'ambiente di casa ad un atteggiamento tranquillo, il parco alla "furia animale".

Il Labrador è un cane adatto ai bambini?

Sulla carta il Labrador è il cane per eccellenza nel rapporto con i bambini. Rimane il fatto che ogni esemplare è un soggetto a se, che i bambini ed il cane, almeno inizialmente, non devono mai essere lasciati soli, e che è bene far partecipare anche i bambini all'educazione del cane.

Per approfondire potete leggere il post:

Il rapporto cane e neonato: gestirlo per evitare problemi

Sorvolando su possibili reazioni ad azioni di bambini, in genere rare, ma non scongiurabili, il Labrador può essere "pericoloso" più che altro per la sua eccitabilità e per la sua irruenza. Ho visto mio figlio volare più di una volta a terra, naturalmente senza danni, preso da un colpo di sedere dello scodinzolante Mambo. Lo stesso movimento su un bambino più piccolo potrebbe essere più problematico.

Ecco perché è bene educare il cane a stare tranquillo in casa, a non saltare per prendere un croccantino o anche per salutare al rientro dei padroni. L'educazione del Labrador è solo questione di pazienza: è un cane che sa acquisire numerosi comandi e capire facilmente delle regole di comportamento. Dipende quindi tutto dalla vostra costanza.

Il Labrador e l'acqua

Il Labrador ha un rapporto speciale con l'acqua. Portatelo una volta al mare e ve ne renderete conto.

Per farlo stare bene quindi, durante la bella stagione, organizzate delle uscite al mare, ad un lago in montagna. Vi renderete conto che dopo una nuotata sprizzerà gioia da tutti i pori.

Il Labrador ed il cibo

Ecco una delle cose che vi impegnerà di più durante la vostra convivenza con un Labrador.

Questo cane sarebbe in grado di mangiare un intero pacco gigante di cibo senza fare una piega, non dimenticate quindi mai i croccantini a portata di mano, ma, soprattutto,pesate e misurate sempre le porzioni di cibo.

Mantenere il peso forma non è solo una questione di bellezza estetica. Il Labrador tende ad ingrassare, soprattutto avanti con gli anni, e un eccessivo peso può andare a danneggiare le articolazioni creando anche problemi di displasia.