Le pulci sono un problema tutt'altro che gradevole quando compaiono su un cane che vive in casa. In commercio ci sono numerosi prodotti per evitarne la formazione ed è fondamentale conoscere le varie pasticche, prodotti cutanei, spray e collari antipulci.

Abbiamo già parlato dell'importanza di un buon antiparassitario, di quali antiparassitari utilizzare per il cane in inverno quando è d'obbligo non abbassare la guardia, e anche di quali shampoo antipulci è bene usare.

Vediamo ora un'altra tipologia di antiparassitario molto usato: il collare antipulci per cani. Riguardo questo prodotto si trovano opinioni contrastanti in internet: qualcuno lo giudica inseparabile, altri assolutamente inutile.

I collari antipulci sono una misura preventiva contro pulci e, in alcuni casi, zecche, ma come ogni prodotto non ci sono delle soluzioni sicure al 100%.

Come funzionano i collari antipulci

I collari antipulci sono in plastica morbida e sono impregnati di sostanze chimiche che hanno il compito di sconfiggere i parassiti.

Una volta fatto indossare al cane, il calore del corpo attiva le sostanze preenti su di esso. Le sostanze chimiche vengono gradualmente rilasciate e vanno a diffondersi sul pelo del cane, sull'ambiente circostante e sulla pelle.

Ci vogliono circa due giorni perché il cane possa essere considerato totalmete protetto. Tale protezione è resistente all'acqua e alle condizioni atmosferiche.

Quale collare antipulci scegliere?

In commercio si trovano collari antiparassitari di ogni genere. E' bene anche documentarsi sulla tipologia di insetti presenti nell'area dove si abita, in modo da scegliere il più adatto.

Collari insetticida

Si trovano nei negozi vari tipi di collari che contengono sostanze in grado di eliminare pulci e insetti di ogni tipo. In questo caso i collari sono impregnati di sostanze chimiche come gli organofosfati e i pesticidi carbammati. I nomi forse non dicono nulla, ma si tratta di sostanze piuttosto forti sconsigliate ad animali non in perfetta salute.

Collari antipulci biologici

A differenza dei primi questi collari antipulci non hanno controindicazioni, ma svolgono comunque la funzione di allontanare gli insetti dal proprio cane. Durano 2 o 3 mesi ed in genere non hanno controindicazioni.

Collari antipulci ad ultrasuoni

I collari antipulci ad ultrasuoni non presentano sostanze chimiche al loro interno, non hanno quindi controindicazioni e sono assolutamente sicuri sia per il cane che per chi gli è intorno.

Funzionano in modo da emettere ultrasuoni che infastidiscono gli insetti che lasciano il pelo del cane.

Il funzionamento del collare in questo caso dipende dalla durata della batteria.