Capita molte volte di avvistare un cane abbandonato, spaventato o che gironzola sul ciglio di una strada, o, ancora, che se ne sta in un angoletto tremante. Potrebbe trattarsi di un cane scappato o che si è perso o che comunque ha bisogno di aiuto. Vi girate di schiena o fate qualcosa? Sapete come comportarvi? Cosa fare se si trova un cane randagio?

Cosa non fare se si trova un cane?

Partiamo dalle ammonizioni in modo da cancellare da subito comportamenti sbagliati. 

Non decidete spontaneamente di prenderlo con voi è il comportamento più sbagliato. Potrebbe infatti già avere un padrone. Oppure, in quanto spaventato, potrebbe anche aggredirvi.

Se il cane è tranquillo e affettuoso, lo trovate di sera in un posto isolato potrebbe venirvi la voglia di portarlo a casa. Potreste anche farlo, ma il passo successivo e immediato è andare dal veterinario. Questo non solo per controllare lo stato di salute, ma anche verificare che non abbia già un microchip e quindi qualcuno che lo sta cercando.

Il veterinario potrà infatti controllare e restituire l'animale al padrone o denunciare l'abbandono di animale. Se  non è il veterinario a denunciare il ritrovamento al canile fatelo voi.

Se saltate questo passaggio, e il cane ha un proprietario, potreste anche essere denunciati per appropriazione indebita.

Questo è ciò che non si deve fare, ma cosa fare se si trova un cane allora?

Distinguere un cane randagio da un cane di quartiere

Quello che abbiamo di fronte è realmente un cane che ha bisogno di aiuto? A volte ci si può trovare di fronte un cosiddetto cane di quartiere.

Si tratta sì di un cane randagio, ma curato dagli abitanti del posto. Il quartiere è la sua casa, la gente lo conosce e per lui l'area non è affatto un pericolo.

Farlo portare via in questo caso sarebbe un grande errore anche se stiamo parlando di un cane randagio in piena regola.

Potreste chiedere in giro, magari qualcuno lo conosce o lo vede spesso. In quel caso meglio evitare di condannarlo ad una gabbia.

Cosa fare se si trova un cane: chi chiamare?

Naturalmente la prima cosa che viene in mente pensando a cosa fare se si trova un cane è di chiamare le autorità, ma chi?

Partiamo da un assunto: chiunque chiamiate le forze dell'ordine sarebbero costrette a rispondere e intervenire sul posto secondo il regolamento della Polizia Veterinaria.

Purtroppo questo è più facile a dirsi che a farsi. Spesso si viene rimbalzati da un ufficio e l'altro e ben pochi rispondono con sollecitudine.

Come prima scelta, comunque, si può decidere di chiamare:

- Servizi veterinari della Asl

- Vigli Urbani

- Polizia e Carabinieri (se il cane costituisce un vero pericolo)

E' un errore chiamare il canile perché gli operatori possono intervenire solo se interpellati direttamente dall'autorità.

Cosa fare se si trova un cane: in attesa delle autorità

In attesa che arrivi qualcuno potreste aiutare il cucciolo, ma attenzione! Non corretegli dietro, non cercate di immobilizzarlo, afferrarlo e via dicendo.

L'unica cosa da fare è provare a tranquillizzaro, metterlo in sicurezza e, magari, dargli un po' d'acqua se ne ha bisogno (no cibo). 

Cercate di avvicinarlo sempre lateralmente e, se presenta segni di fobia o paura, meglio evitare di toccarlo