Il Groenendael è meglio conosciuto come cane da pastore belga, in realtà è il più popolare tra i cani da pastore appartenenti a questa tipologia canina.

Il progenitore di questa razza era un cane selezionato dall'allevamento di Nicolas Rose che lo selezionò da una cucciolata rendendolo lo stallone che avrebbe dato vita alla nuova stirpe dei Groenendael.

Caratteristiche fisiche del Groenendael

Il Groenendael può essere unicamente di colore nero. Il pelo è corto su zampe e testa, lungo e liscio sul resto del corpo. Le orecchie sono triangolari, dritte e di attaccatura alta.

La coda è di media lunghezza e coperta da un pelo folto.

Il peso di questo cane può andare dai 20 ai 28 kg.

Carattere del Groenendael

Quella del Groenendael è una razza di cane che molti definiscono intellettuale: sicuramente risponde bene sia a compiti mentali che fisici. 

Come il Tervueren e gli altri pastori belgi, è piuttosto ansioso e abbastanza impulsivo. Il fatto che sia impulsivo porta a non vederlo adatto a famiglie con bambini  non abituati ai cani, come anche non risulta particolarmente adatto a proprietari di cani inesperti.

Groenendael è un cane attento e presente e ha una forte personalità, nonostante non sia una delle razze canine più dominanti.

I cani da pastore belga sono piuttosto riservati con gli estranei, ma più affidabili per il proprietario. Richiede un leader forte per diventare un buon cane da lavoro.

Le cure per un Groenendael

Durante il periodo di crescita il Groenendael non richiede cure particolari. Unica attenzione deve essere posta all'alimentazione che deve essere il più possibile bilanciata.

Ci si deve preoccupare di farlo muovere molto. La passeggiata al parco giornaliera deve essere lunga e ci si deve assicurare corra parecchio.

Il pelo deve essere spazzolato almeno una volta a settimana, con una maggiore frequenza durante il periodo estivo.