Educare il cane di casa è una questione non solo di esperienza e bravura, ma molto più di pazienza e costanza.

Soprattutto dovrete essere pronti a correggere voi stessi perché, tanto per iniziare, la colpa è sempre del padrone, mai del cane!

Riconoscere in tempo i vostri errori vi permetterà di non confondere il cucciolo.

1- Leggere il linguaggio del corpo

Spesso si fa l'errore di punire il cane per comportamenti sbagliati, quando "si crede" sia un cattivo comportamento, quando potrebbe essere una semplice reazione ad un vostro stimolo errato.

Una volta imparato a leggere questi segnali tutto sarà molto più semplice e non rischierete di confondere il cane con comandi dati in momenti poco opportuni o nei modi peggiori.

2- Il rinforzo positivo è la miglior via

Nell'educare il cane il rinforzo positivo è la miglior arma. Anche se sembra un concetto complicato il rinforzo positivo non è altro che ignorare i comportamenti negativi lodando invece i comportamenti positivi con carezze, parole dolci e magari anche un piccolo premio goloso.

3- Mai ordini troppo forti

Gli animali hanno necessità di tempo per elaborare un comando. Inutile imporre comandi troppo violenti o veloci.

4- Mai ordini complicati

Ordini semplici e facili da capire. Una parola unica ripetuta in modo che il cane memorizzi e risponda velocemente una volta che essa risulti familiare.

5- Tanto esercizio fisico

Per educare il cane è necessario che esso non sia represso e ansioso di muoversi. Di conseguenza dovrete farlo esercitare e sfogare durante il giorno per fare in modo che presti attenzione ai vostri comandi più che alla palla a pochi metri da voi.

Amore, pazienza e delicatezza e avrete un cane felice ed educato.