I denti del gatto sono, a parte che per le dimensioni, in tutto e per tutto uguali ai denti di un qualsiasi grande predatore, rappresentano una parte fondamentale nelle abitudini del micio e devono essere curati con una certa attenzione. Per questo è fondamentale sapere come pulire i denti del gatto.

Come sono i denti del gatto

I cuccioli di gatto hanno in totale 30 denti da latte. Crescendo questi vengono sostituiti da 26 denti da adulto. Una apertura piuttosto grande rispetto alla bocca che vediamo dall'esterno.

L'alimentazione casalinga distrugge i denti del gatto

L'alimentazione del gatto gli permette di evitare problemi come quello della carie: essendo un carnivoro poco attratto da alimenti zuccherati avrà meno problemi di questo genere, purtroppo, però non riesce ad evitare il problema del tartaro.

Il tartaro che si forma sui denti del gatto, soprattutto nell'arcata superiore, è dovuto principalmente al tipo di alimentazione casalinga fatta di cibi umidi o semi-umidi. Il gatto randaggio ha infatti molti meno problemi di questo genere riuscendo a pulire in modo naturale i suoi denti.

Questo è il motivo per cui bisogna impegnarsi a pulire i denti del gatto: un accumulo di tartaro può portare problemi di gengiviti o anche altre infiammazioni delle gengive.

Pulizia periodica o aiuto dal veterinario

Bisogna armarsi di tanta pazienza, di uno spazzolino morbido e di un dentifricio apposito (evitate di usare il vostro!) perché il gatto odia questo tipo di cure, anche se necessarie a farlo stare bene.

Se, nonostante i tentativi, non si riesce proprio a procedere alla pulizia, meglio rivolgersi al veterinario per procedere ad una igiene orale sotto anestesia.

Naturalmente ogni gatto ha una maggiore o minore predisposizione al tartaro, quindi potrebbero esserci gatti che hanno bisogno di pulizie meno frequenti. Si può comunque aiutare il micio a mantenere i denti più puliti evitando il cibo per gatti umido e ricorrendo alle crocchette che creano meno problemi ai denti del gatto.

Anche ricorrendo ai croccantini è bene comunque mettere in programma l'igiene orale periodica e pulire i denti del gatto almeno una volta all'anno.

-