La gattaiolaPer certi versi non è semplice stare appresso ad un gatto, animale diverso da Fido per diversi motivi. Sono volubili, pensiamo solo a quando cambiano repentinamente i gusti per un determinato cibo, oppure quando decide imperterrito che vuole adesso stare in un punto preciso della casa e non c'è verso, per noi, di fargli cambiare idea. E cosa accade quando vuole uscire di casa?

L’abitazione ideale di un gatto non dovrebbe avere porte, che in generale lo infastidiscono. Basta che siano chiuse e lui le vuole aperte per poter uscire in giardino, o da un'altra parte. Lo si accontenta, si richiude l’uscio ed ecco che il micio miagola forte perché vuole entrare. Gli si apre di nuovo e dopo pochi istanti, lui vuole tornare all’aperto. Insomma, ci portano all'esasperazione! Ecco allora la famigerata gattaiola, ossia lo sportellino che si installa sui vetri o sulla porta di casa e permette al micio di entrare e uscire a suo piacimento. Quindi, il micio la apre con una leggera spinta del muso o delle zampe e poi si chiude poi automaticamente al passaggio del gatto. Svariati sono i tipi, ad esempio simili alla porta o in legno.

In questo modo non si rischia di vedere le porte graffiate o di sentire i persistenti miagolii del gatto. È proprio il caso di dirlo, grazie gattaiola ed a chi l'ha inventata!