Curare le unghie del gatto è necessario per mantenere buoni rapporti di convivenza... in fin dei conti le unghie del gatto sono quelle che presentano belle opere d'arte picassiane sui mobili, o che riducono a brandelli un divano... peggio ancora, fanno righe indecenti sui divani in pelle o strappano tende.

Povero gatto non ha colpa dei danni provocati in fin dei conti, lui che le unghie le ha per cacciare, ma anche per marcare il territorio. E, nonostante i danni materiali, non si può pensare di arrivare addirittura al cosiddetto "declawing" cioè l'esportazione totale dell'unghia.

Non per questo bisogna arrendersi e trovare una soluzione che vi permetta di curare le unghie del gatto sarà un modo per salvare la vostra casa, i vostri umori e anche per aiutare il vostro gatto che, stando in casa, non può permettersi di "limare" le unghie in modo naturale.

Passo numero 1: comprare un tiragraffi

Non è detto dobbiate necessariamente affrontare una spesa. Se avete un giardinetto o un balcone spaziozo potete anche dedicare un tronco al gatto... o una pianta intera.

Passo numero 2: tagliare le unghie del gatto

Tagliare le unghie del gatto non è poi una operazione tanto semplice. Bisogna avere mani ferme e capacità di gestire scatti improvvisi del micio. 

Se proprio avete paura potete rivolgervi a personale qualificato, altrimenti bisogna farsi coraggio e sperimentare il fai da te,

- Strumenti per tagliare le unghie del gatto

Dotatevi prima di tutto di una coperta morbida che vi servirà ad avvolgere il gatto e tranquillizzarlo.

Acquistate poi un tronchesino per animali: meglio non provare forbicine e tagliaunghie, il tronchesino è un arnese in grado di dare una forma naturale all'unghia, cosa che non potete fare con altri attrezzi.

- Come tagliare le unghie del gatto

Il verbo tagliare è probabilmente errato. Dovete infatti semplicemente accorciare.

Prendete la zampa e, per far uscire le unghie, premete sul dorso. A metà dell'unghia del gatto c'è una pellicina che dovete assolutamente evitare di tagliare o toccare.

Tagliate quindi a pochi millimetri da quel limite. Tagliate con decisione e velocemente altrimenti il gatto potrebbe reagire complicandovi il lavoro.

Come comportarsi in gaso di lesione delle unghie del gatto

Può presentarsi anche il caso particolare della lesione delle unghie del gatto. Questo infatti potrebbe strapparsi lunghia con un movimento azzardato su una superficie non liscia.

In quel caso meglio controllare se si presenta sanguinamento, pulire e disinfettare. In caso di lesione piuttosto grave meglio bendare la zampetta per una giornata in modo che non tocchi in giro e non faccia altri danni.