gattiniUn cane può magari allattare dei gattini e, quindi, prendersi cura di loro e proteggerli? Una domanda che può comportare difficoltà nel rispondere, pure perché non c'è una risposta definitiva. Tuttavia, nulla è precluso alla natura, anzi...

Iniziamo subito col dire che bisognerebbe trovare una madre cane che sia in allattamento in quel momento e che già non abbia troppi cuccioli da dover allattare. Ciò che veramente conta è se il cane deciderà di accettare il gattino, oppure no. Non è possibile, in questo caso, generalizzare, ciò perché ogni cane è differente da un altro. Non è cosa rara notare una cagnolina pronta ad allattare, a pulire, a coccolare ed a proteggere dei gattini. Ma in che modo possiamo noi provare nell'impresa se, ad esempio, i cuccioli dovessero essere, per i più svariati motivi, rimasti orfani? Si può tentare col presentarglieli e se il cane li lecca e sembra ben disposto, provare ad attaccarli alle sue mammelle. Non sarebbe male anche prendere qualche straccio che abbia l'odore della cagnolina e passarli sui gattini, in modo che prendano e riconoscano il suo odore. Prima di attaccarli alla mammella, meglio fare uscire qualche goccia di latte in modo tale da sporcare il capezzolo e poi attaccagli i gattini. Tutto qua, poi spetterà sempre al cane decidere se allattarli oppure no. Sono tanti i misteri della natura e questo ne è un valido esempio.  


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso