Locandina del film BeethovenI cani sono delle star sul grande schermo, basta solo notare quante pellicole risultano essere dedicate al migliore amico dell'uomo. Tutto ciò, del resto, è inevitabile, in quanto è compagno fedele di tutti noi e della nostra quotidianità.

Quanti film? Moltissimi, sia quelli più datati, che quelli dei nostri giorni. Pensiamo solo ad alcuni titoli, ad esempio al celebre “Lilli e il vagabondo” (1955), vero e proprio classico della Disney. Al centro la vicenda romantica che vede coinvolti Lilli, una bassotta civettuola dei quartieri alti, e Biagio, un bastardino vagabondo. Ricordiamo poi la serie di “Beethoven”, che è iniziata nel 1992 per poi arrivare fino al 2003. Cinque film, dunque, dedicati al simpatico cane di razza San Bernardo, che ha saputo conquistare bambini, adulti e ovviamente i cinofili. Poi vi è altra fortunata serie, quella di “Balto”, incominciata nel 1995, narrando la storia di un cane che ha salvato da un'epidemia di difterite i bambini della città di Nome, in Alaska, trasportando la medicina nel corso di una lunga tormenta. Non si può, infine, che menzionare il fortunato film “Io & Marley” (2008), basato sull'omonimo romanzo autobiografico di John Grogan. Un bellissimo labrador sconvolgerà in positivo la vita della famiglia Grogan.

Insomma, film che fanno commuovere, divertire, entusiasmare, come del resto i nostri amici, che tutti i giorni alleviano ed arricchiscono le nostre vite...


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso