Il toelettatore professionista sa perfettamente quali spazzole per tolettatura cani deve usare in ogni occasione, così ogni volta che si va a riprendere il cane dopo il bagnetto di rito il suo pelo è stupendo, lucido e profumato.

Il problema è però quello di mantenere quel pelo lucido e ordinato il più a lungo possibile, e per fare questo bisogna sapere bene quali spazzole per tolettatura cani scegliere.

La spazzolatura è uno di momenti di cura del cane più importanti, può essere praticata con diverse spazzole e ottenere risultati diversi a seconda della scelta.

Il mercato offre così tante possibilità di scelta di spazzole per tolettatura dei cani da creare in molti una confusione unica, ma soprattutto questo eccesso di offerta causa grandi errori di scelta.

Come scegliere le spazzole per toelettatura cani

In linea generale la dimensione della spazzola va rapportata alla dimensione del cane, ma bisogna considerare anche il tipo di pelo del cucciolo di casa.

1- Pettine

Si possono distinguere varie tipologie di pettini per cani, adatti a lavori "particolareggiati".

Il pettine a denti stretti sono adatti a scovare ed eliminare i parassiti.

Ci sono poi pettini con denti a trama media che sono invece adatti a cani con pelo medio/lungo, fitto e con folto sottopelo che aiutano a districare grovigli e nodi.

Un'ultima tipologia è quella del pettine a denti larghi per rimuovere il pelo morto sempre su cani con pelo medio/lungo e sottopelo folto.

I pettini vanno usati con molta cura e senza mai tirare forte per non irritare la cute dei cani.

2- Pettine a rastrello

Hanno in genere denti in metallo e sono adatti per il il pelo medio/lungo aiutano a districare i nodi e lucidare il pelo.

Sono ideali per cani con folto sottopelo dato che questo tipo di denti arriva molto in profondità. Sono adatte ad esempio per Husky o Terranova

3- Spazzole tolettatura dei cani con setole corte e fitte

Questo tipo di spazzola si adatta ai cuccioli o anche ai cani con pelo molto corto, diciamo raso, senza quindi il problema del sottopelo. Viene utilizzata per rimuovere i peli morti superficiali e anche per adattare i cuccioli alla tolettatura.

Se il cane ha il pelo più lungo invece ci vuole una spazzola a setole più lunghe e meno fitte 

4- Guanto

Si tratta di uno strumento di pulizia non adatto sicuramente a cani con pelo medio/lungo e soprattutto con folto sottopelo. Può essere però utile per cani con pelo raso per i quali è usato per eliminare polvere e peli morti.

Oltre questo il guanto è utile per un dolce massaggio del cucciolo.

5- Cardatore

Il cardatore è una spazzola per la tolettatura cani a pelo medio/lungo e con sottopelo riconoscibile per la sua forma quadrata. Aiuta soprattutto nel periodo della muta e per districare nodi su pelo lungo e per lisciare il pelo.

Come spazzolare un cane a pelo lungo

Per spazzolare alla perfezione un cane a pelo lungo è necessario affondare la spazzola proseguendo nel senso del pelo. I movimenti devono essere però sempre brevi e mai contropelo perché si potrebbe causare l'indebolimento del pelo.

Come spazzolare un cane a pelo medio 

La spazzolatura di alcuni cani a pelo medio deve essere particolarmente accurata.

Un esempio è la spazzolatura del labrador: in questi cani dovete utilizzare con cura e frequenza le vostre spazzole per tolettatura cani soprattotto nella parte posteriore. I peli in questa parte solo piuttosto lunghi e duri e tendono a tratternere il pelo morto.

 


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso