La moda dei cappelli per cani, come un po' di tutto l'abbigliamento per cani, ci viene da oltreoceano dai cugini americani tanto amanti di cagnolini all'ultima moda... specie se di taglia piccola.

Voi avete mai pensato di usare dei cappelli per cani?

Cappelli per cani: moda o accessorio utile?

Riuscire a dire che un cappello per cani sia realmente utile è sicuramente una operazione abbastanza ardua.

Un cane ha un "abbigliamento" naturale che lo adatta all'ambiente in cui vive e per cui non è necessaria nessuna forma di protezione dal caldo o dal freddo.

E' purtroppo anche vero che alcune razze di cani sono originarie di paesi con un determinato clima e si ritrovano a vivere in paesi di ben altro genere... difficile pensare che un Husky non soffra il caldo in Sicilia.

Che sia un vezzo del padrone o un accessorio utile, chi lo approva ammette che i cappelli per cani aiutano in alcune circostanze:

- i cappelli per cani con visiera aiutano a proteggere gli occhi dai raggi forti del sole

- possono proteggere la testa dal sole forte estivo

- i cappelli per cani di lana possono proteggere dalle temperature gelide invernali o anche per proteggere le orecchie di cani con particolari patologie.

Cappelli per cani: le mode più strane

Utile o no, soprattutto i cani di piccola taglia si ritrovano spesso ad indossare buffi copricapo per aiutarli a sopportare il freddo. Il cappello per cani di lana è ormai un must, insieme a maglioni e cappottini di ogni genere.

In tutto ciò il cappello da Babbo Natale sembra essere semplicemente una moda folcloristica tipica dei giorni di Natale... chi veste il bimbo e chi veste il cane.

Dalla parte opposta anche il caldo spaventa: ecco allora comparire cappelli per cani con visiera, di paglia, all'uncinetto (una delle tendenze più stravaganti dell'anno scorso), ma anche occhiali da sole e.... creme solari.

Ripararsi dal sole forte è sicuramente una regola da non sottovalutare, ma forse è meglio seguire i consigli veterinari che consigliano di non far uscire il cane nelle ore più calde e lasciargli sempre una ciotola colma d'acqua fresca. 


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso