L'arrivo di un cucciolo a casa è sicuramente una gioia, ma oltre le feste c'è anche da considerare il forte impegno per far crescere nel modo giusto il cagnolino. E' fondamentale quindi, tra le varie cose conoscere bene quale è l'alimentazione del cane da 0 a 6 mesi.

L'arrivo a casa ed i primi errori da evitare

Il cucciolo di solito arriva a casa intorno a due mesi se preso in allevamento. 

I padroni dovrebbero da subito confrontarsi con un veterinario per avere indicazioni sull'alimentazione del cane che dipenderà sia dall'età che dalla dimensione dello stesso.

Da subito si deve evitare di sovralimentare il cucciolo: prendere peso eccessivo può essere un problema per le articolazioni e l'ossatura in formazione del piccolo quattro zampe.

Altro errore spesso fatto dai proprietari di cani di taglia grande è la somministrazione degli integratori. Spesso viene somministrato del calcio, ma è dimostrato che un apporto eccessivo di cibo e anche l'utilizzo allo stesso tempo del calcio possono aumentare la possibilità di insorgenza di displasia all'anca.

In proposito è meglio controllare il cucciolo evitando salti eccessivi e corse troppo lunghe durante i primi mesi.

Alimentazione fai da te o crocchette

Entrambe le vie possono andare bene. Inutile demonizzare il cibo commerciale credendo di fare meglio preparando il cibo fresco. 

Infatti l'alimentazione del cane fai da te può portare anche maggiori problemi non per la sua qualità, ma per la difficoltà.

Mentre le crocchette per cani costituiscono infatti un cibo bilanciato, l'alimentazione fai da te deve essere controllata da voi e creare un menu non è molto semplice.

I cibi commerciali sono sicuramente più pratici e adatti a chi non ha esperienza nelle diete casalinghe per cani. L'importante è tenere d'occhio la quantità consigliata: i mangimi prevedono infatti quantità diverse a seconda del peso, dell'età... inoltre diversi marchi o prodotti dello stesso marchio possono avere quantità di somministrazione diverse.

Tenete d'occhio le etichette e non date più cibo del dovuto.

Alimentazione del cane da 0 a 6 mesi

Come mangia il cane dalla nascita a 2 mesi?

Nel periodo prima di arrivare in famiglia, salvo tragiche situazioni, il cucciolo si alimenta esclusivamente attraverso il latte materno. 

Se non c'è la mamma assumerà latte artificiale, ma si spera sempre questo non sia necesario.

Come mangia il cane da 2 a 3 mesi

Intorno ai 30/40 giorni si parte con lo svezzamento che è poi la fase più delicata dell'alimentazione del cane tra 0 e 6 mesi

A quest'età vengono somministrati i cosiddetti mangimi starter adatti ai primi pasti: sono i più adatti per dimensioni e anche, soprattutto, per digeribilità.

Se può risultare difficoltoso partire con il cibo secco si può provare ad aggiungere un paio di cucchiaini di umido, ma attenzione, il cucciolo potrebbe abituarsi.

I pasti sono in genere 4 durante la giornata: si cerca di dare piccole porzioni lungo la giornata per abituare lo stomaco.

Come mangia il cane dai 3 mesi ai 6 mesi

Dai tre mesi circa il cane è in un periodo di forte crescita e ha bisogno di un cibo per cani specifico per la sua età.

Proprio per far fronte a questa fase l'alimentazione del cane è particolarmente ricca di proteine e grassi anche se la quantità prevista dipende da molti fattori. Infatti è ben diverso alimentare un cane attivo da uno che lo è molto meno.

Mentre nello svezzamento fino ai 3 mesi il cane mangia circa 4 volte al giorni, tra i tre e i sei mesi i pasti scendono a 3 (successivamente si scenderà a 2).

Per ogni cambiamento di regime alimentare è bene comunque sempre far riferimento al veterinario.

 

-