Cane dopo_tolettaturaIl momento della pulizia non è spesso amato dai nostri animali domestici, ma ci sono pure qualche eccezione. Basta abituarli e capire i loro tempi e cosa li può disturbare maggiormente. Ecco comunque alcune indicazioni su come tenere pulito il cane.

Al primo posto, ovviamente, vi è la spazzolatura, che dovrebbe essere fatta abbastanza regolarmente, per togliere polvere, sporcizia di varia natura e possibili nodi.
In caso di un cane col pelo lungo, bisogna utilizzare un pettine a denti larghi, mentre per quello più corto, occorre una semplice spazzola. Ed adesso il momento per lui più “drammatico”... Quando fargli un bel bagno? E' consigliabile almeno ogni 3 o 4 mesi. Non bisogna farlo spesso, perché potrebbe intaccare la patina di sebo, che ricopre e protegge il pelo. Per quanto riguardo, invece, lo shampoo, è bene avvalersi di quello utilizzato per i bimbi (se non si desidera comunque prenderne uno specifico) e questo perché è molto delicato. Qualche volta lo si può fare anche uno a secco. Si deve avvicinarlo gradualmente alla vasca piena di acqua tiepida. Lo si bagna piano piano dalla coda alla testa, facendo attenzione a non far entrare l’acqua nelle orecchie e negli occhi.
E per pulire gli occhi del cane? Utilizzare allora una garza sterile ed una soluzione, magari acqua borica, che serve per mantenere l’igiene oculare dell'animale. In caso di presenza di particolari problematiche all'occhio (facilmente osservabili), è opportuno rivolgersi al veterinario.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso