CosaMolossoide ci vogliono comunicare i nostri amici a quattro zampe? Soprattutto, in che modo comunicano con noi?

I cani son capaci di dialogare, di mettersi in comunicazione con i propri simili e, chiaramente, pure con gli esseri umani; il tutto tramite diverse parti del loro corpo: orecchie, bocca, espressioni facciali...

In primo luogo c'è la postura. Quella amichevole tende, diciamo, a ridurre la sua effettiva dimensione, ad esempio si rotola sul dorso, abbassa il collo e le orecchie, ecc... Quella, invece, più aggressiva presenta atteggiamenti opposti, ossia orecchie e coda belle erette, lo sguardo è diretto, preciso, ed i denti sono scoperti. L'aggressività, c'è da dire, è più rivolta verso i suoi simili, questo perché dell'uomo ha spesso più timore e soggezione. C'è poi la sottomissione, altro atteggiamento tipico dei cani. Le orecchie, in questo caso, sono all'indietro, la coda e la testa sono abbassate. Quando, invece, vorrebbe giocare? L'animale allora tende ad abbassarsi, fino addirittura ad accovacciarsi. Potrebbe anche scodinzolare o avanzare avanti o indietro, proprio per avvisare di essere pronto al gioco. Ci sono poi cani che emettono sbadigli, questo a significare un suo stato emotivo ansioso, timoroso. Infine, leccarsi il naso vuole essere una sorta di azione calmante, distensiva.
Comunque, una delle cose più belle quando si ha un cane, è proprio quello di osservare il suo comportamento ed imparare a riconoscere le sue reazioni. Anche noi, quindi, possiamo tanto imparare da loro...


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) cookie Policy.

Chiudi avviso